English

Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

English

Osservatori e Ricerche

Osservatori e Ricerche

Top Brand Reputation: Eni, Ferrari ed Enel le migliori per reputazione online

2 Marzo 2024

Ai vertici di Top Brand Reputation (www.topbrandreputation.it), l’osservatorio sulla reputazione online delle aziende condotto da Reputation Manager®, troviamo Eni, Ferrari ed Enel.  

La graduatoria prende in esame, per ogni azienda, l’identità digitale, i contenuti online e l’evoluzione storica, calcolando l’impatto reputazionale di ogni contenuto sulla base di un modello che valuta oltre 100 parametri. In particolare, nel periodo 1° luglio-31 dicembre 2023, sono stati rilevati e analizzati oltre 1,07 milioni di contenuti online relativamente alle 40 società quotate nel FTSE MIB. Tra i 9 settori cui le aziende in esame afferiscono è interessante notare che Automotive risulta essere quello con la spinta “mediatica” maggiore: le tre aziende del settore sono discusse in un totale di 356.500 contenuti online, più di Media & Telco (158.900 contenuti per due aziende) e Finance (311.900 contenuti per quattordici aziende). A seguire Energy (196.900, nove aziende), Food (11.400, una azienda), Building (11.400, una azienda), Industria (53.600, sei aziende), Fashion & Beauty (16.500, due aziende), Pharma (5.400, due aziende). 

A incidere sul posizionamento nel ranking delle società con la migliore reputazione online è la qualità dei contenuti che riguardano i brand inclusi nell’analisi, ma anche la reputazione dei rispettivi top manager – la cui percezione e comunicazione sono inevitabilmente legate a quelle aziendali – e le tematiche ESG. 

“La reputazione è un asset sempre più rilevante. È una licenza a operare nella società civile. Anche se è qualcosa di intangibile, il suo valore può essere misurato. Noi la analizziamo in termini matematici, studiando la ‘massa reputazionale’ di ogni brandspiega Andrea Barchiesi, fondatore e CEO di Reputation Manager®Come avviene in fisica, la massa è in grado di attrarre o respingere. Una buona reputazione attrae, una cattiva reputazione è invece una massa negativa, e respinge. Più la massa è grande più esercita attrazione/repulsione. Anche le aziende, in base alla percezione che se ne ha all’esterno, accumulano nel tempo una massa reputazionale. Da ormai venti anni ci occupiamo di misurare questo valore, di tradurlo in segnale e disegnare la sua curva caratteristica. Ogni brand ha la sua curva, monitorarla ha un importante funzione predittiva, perché consente di identificare in anticipo i punti in cui sta per iniziare una discesa ed è opportuno agire per recuperare. In caso di rotture improvvise invece consente di quantificare il reale impatto di una crisi. Questo non riguarda solo il brand, ma anche chi lo guida: la condotta del CEO può influenzare la reputazione dell’azienda e viceversa, per questo abbiamo sviluppato un modello di analisi duale che mette al centro queste due importanti entità e la loro mutua relazione.”

Richiedi Report

Top Brand Reputation: Eni, Ferrari ed Enel le migliori per reputazione online

Ai vertici di Top Brand Reputation, il nostro osservatorio sulla reputazione online delle aziende, troviamo Eni, Ferrari ed Enel.

    Tutti i campi sono obbligatori