English

Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

English

Reputation Manager?>

Notizie in pillole sul digitale

La moda punta sul try-on con Snapchat

Leonardo, una scuola di cybersecurity negli Emirati

Il colosso italiano di aerospazio, difesa e sicurezza ha attivato una collaborazione con la Khalifa university of science and technology di Abu Dhabi. Frutto dell’intesa è una Cybersecurity academy negli Emirati Arabi Uniti, che sarà aperta ad aziende e istituzioni per formare nuovi esperti che si potranno dedicare alla protezione cibernetica degli asset strategici degli Uae.

Gli attacchi informatici nel settore finance e la risposta europea

Secondo quanto emerge dall’ultimo rapporto di Clusit, nel primo semestre 2022, gli attacchi cyber al settore finance/insurance sono cresciuti del 76,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Un dato che preoccupa, soprattutto considerando quanto rilevato da Sophos: nel 2021, il 52% delle organizzazioni finanziarie colpite da attacchi ransomware ha pagato un riscatto per ripristinare i dati. Una percentuale superiore alla media globale, pari al 46%. Per questo motivo, a livello europeo, il Parlamento ha dato il via libera al regolamento Dora (Digital Operational Resilience Act), che si inserisce nel pacchetto per la finanza digitale, che comprende anche il regolamento sui mercati delle cripto­attività (Mica, sospeso nelle trattative tra istituzioni Ue) e una proposta sulla tecnologia di registro distribuito (Dlt). Una volta che anche il Consiglio europeo avrà approvato il testo, questo verrà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Ue ed entrerà in vigore entro 24 mesi.

Alibaba e il successo del Double 11

Il 31 ottobre, in una sola ora, 102 marchi hanno venduto su Alibaba prodotti per quasi 14 milioni di dollari. Questo è stato solo l’inizio del festival dello shopping Double 11 (doppio undici, come il giorno e il mese della data di oggi, il giorno dei single in Cina) organizzato dalla piattaforma. 290mila marchi da oltre 90 Paesi, che propongono 17 milioni di prodotti appartenenti a 7mila categorie diverse.

Tim vola a Piazza Affari: Labriola per Cdp

Il titolo del gruppo delle telecomunicazioni guidato da Pietro Labriola ha guadagnato il 5,3%, arrivando a salire del 35% nell’ultimo mese. Lo stesso amministratore delegato, dopo la pubblicazione della trimestrale, ha dichiarato che Cassa Depositi e Prestiti resta ancora “la migliore scelta in Italia per costruire la rete unica del Paese in termini di sinergie industriali”. Secondo Labriola, inoltre, i target finanziari del biennio 2023-2024 potrebbero essere alzati dopo che il gruppo ha effettuato tre profit warning nel 2021.

Posizione ambivalente sulla sostenibilità

Il Rapporto 2022 su “E­commerce e sostenibilità digitale” della Fondazione per la Sostenibilità Digitale analizza il comportamento degli italiani rispetto all’uso dell’e-commerce con un focus sulle transazioni che possono migliorare la sostenibilità ambientale, economica e sociale. Dall’analisi, emerge un Paese ambivalente rispetto alle relazioni tra commercio digitale e impatto sull’ambiente. In particolare, il 71% degli italiani considera l’e-commerce un’opportunità, in quanto riduce la necessità di spostamento. Al contempo, però, gli stessi cittadini percepiscono un netto peggioramento per l’ambiente, causato dall’incremento del numero di spedizioni, e uno su cinque non ritiene che le app e i siti che offrono prodotti usati possano diminuire gli sprechi.

La moda punta sul try-on con Snapchat

L’app conquista la moda e il beauty con nuovi progetti di realtà aumentata. Le lenti per lo shopping in AR create dalla piattaforma sono già state utilizzate da più di 250 milioni di persone per un totale di oltre 5 miliardi di volte. Ad aprile, Snapchat ha inoltre annunciato diverse novità, come la sezione moda “Dress up”, che unisce l’acquisto online alla realtà aumentata per creare un’esperienza unica e personalizzata. I potenziali clienti dei brand presenti nell’app possono infatti provare i loro prodotti sfruttando le tecnologie 3D e di realtà aumentata.

Twitter e i suoi checkmark

Il social, che ha reso acquistabile la sua nota spunta blu, si è trovato a dover affrontare un dilemma sulla gestione della verifica degli account ufficiali di personaggi noti e aziende. Per ‘risolvere’ e prevenire il rischio (divenuto realtà) che account fake potessero impersonare la loro controparte reale, la piattaforma ha pensato di introdurre dei checkmark grigi (poi rimossi e successivamente reintrodotti) per identificare gli “account verificati veramente verificati”.

Pillole