English

Chi Siamo

Servizi

Executive Reputation

Consulenza

Strumenti

News

Contatti

English

Reputation Manager?>

Notizie in pillole sul digitale

Post Instagram in evidenza sui profili

Eu al centro dei cyberattacchi

Secondo il report della società specializzata in cybersecurity Swascan, su un campione di 20 aziende nazionali operanti nelle infrastrutture critiche, sono state identificate, nell’ultimo periodo, 2.085 potenziali vulnerabilità, 52,555 email compromesse, 1.317 indirizzi IP esposti su internet e 52.985 dispositivi integrati in botnet. Uno dei bersagli preferiti degli hacker è appunto l’Unione europea. L’allerta è arrivata direttamente dalla Corte dei conti dell’Unione in una corposa relazione che Panorama ha visionato. Come spiegano i magistrati contabili comunitari, si parla di un’analisi sulle «attività necessarie per proteggere la rete e i sistemi informativi, gli utenti di tali sistemi e altre persone interessate dalle minacce informatiche». Le istituzioni, gli organismi e le agenzie continentali ­ che nel dossier sono definite Euiba, European union institutions, bodies and agencies ­ trattano informazioni sensibili e sono quindi obiettivi interessanti per potenziali aggressori.

Le reazioni all’acquisto di Elon Musk di Twitter

L’operazione di acquisizione ha scatenato un vespaio di polemiche, con interrogativi sul futuro del social media che si intrecciano ai rischi d’una gestione Musk, uomo più ricco al mondo e prono a comportamenti erratici e strappi a regole e convenzioni. I sostenitori non mancano. Ma altrettanti sono i detrattori, che fremono per una piattaforma usata da policymakers e celebrità dall’influenza superiore al business: lo dipingono nelle vesti d’un oligarca americano, che togliendo la società dalla Borsa (e con board acquiescenti) non dovrà rispondere a nessuno. “Pericoloso per la democrazia“, ha sentenziato la senatrice democratica Elizabeth Warren. “Miliardari come Musk giocano con norme diverse da tutti, accumulando potere per vantaggio personale”. Una ragione in più per dar vita a “forti regole su Big Tech”. Se i suoi toni sono caustici, non è isolata in critiche e scetticismi. Ostacoli antitrust sono improbabili, Musk non controlla altri media. Ma il New York Times, apostrofa il deal come ultimo esempio di diseguaglianza estrema di un “mondo in mano a miliardari”: Musk si è aggiudicato un social network che lo irritava. Jack Dorsey, però, si schiera con Elon Musk. Il fondatore di Twitter ha chiamato la scorsa notte il patron di Tesla esprimendogli il suo appoggio: il piano di Musk per la piattaforma è “giusto, ci credo con tutto il cuore.

Amazon e la partnership con Ferragamo contro la contraffazione

La divisione contro i crimini da contraffazione di Amazon ha lavorato in stretta collaborazione con Salvatore Ferragamo per segnalare copie false dell’iconica cintura Gancini alle Autorità cinesi. Sequestrate centinaia di prodotti.

Post Instagram in evidenza sui profili

La funzione, attualmente attiva solo per alcuni come parte del test, consente agli utenti di evidenziare post specifici nella parte superiore della griglia del proprio profilo. Simile ai tweet appuntati su Twitter o ai video appuntati su TikTok, l’evidenziazione dei singoli post di Instagram nella parte superiore di un profilo consentirebbe ai creatori di attirare l’attenzione sui contenuti senza chiedere ai follower di scorrere i post passati per cercarli.